Enter your keyword

La riduzione dei rischi legati alla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro è divenuta una priorità  nella società contemporanea, come testimoniato dall’introduzione nel nostro ordinamento del  D. lgs. 9 Aprile 2008 n. 81 “testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”.

Al fine di rendere ancora più efficace il sistema previsto dalla legislazione nazionale, oggi le aziende possono implementare e certificare lo standard britannico OHSAS 18001:2007  che è il modello più riconosciuto, a livello mondiale, per l’efficienza di un sistema di gestione della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tale certificazione è riconosciuta anche dal d. lgs. 81/2008 come riportato all’art. 30 Modelli di organizzazione e di gestione, che ne conferma l’ efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, al pari delle Linee guida UNI-INAIL per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL).

Dal 2021 la certificazione OHSAS 18001 cesserà di avere valore per la definitiva sostituzione con lo standard ISO 45001:2018 SISTEMI DI GESTIONE PER LA  SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, che recepisce (come per la ISO 9001 e la 14001), il cosiddetto High Level Structure,  considerando il contesto aziendale, il concetto di “Risk based thinking”, oltre ad approfondire la tematica dei Fornitori aziendali.